martedì 13 settembre 2016

TREND: smalti Faby A/I 2016/17


Questa mattina ho avuto la fortuna di partecipare alla presentazione della nuova collezione degli smalti Faby.

Il marchio, che io amo molto, è presente sul mercato da pochi anni, ma l'azienda vanta una lunga esperienza nel campo.

Ogni anno vengono lanciate due collezioni, comprendenti 12 colori ciascuna, che seguono le tendenze della moda.
La collezione di questo inverno si chiama Posh e già il nome dice tutto.















 Le tonalità vanno dal carne al viola/nero, passando per il bronzo, il marrone, l'acciaio e il rosso scuro. Uno più bello dell'altro!




Hanno una stesura fluida, il colore pieno, asciugano rapidamente, rimangono brillanti e, se applicati correttamente, durano anche una settimana.
Non contengono DBP, toluene, formaldeide, resina di formaldeide e canfora. Quindi sono adatti anche alle donne in gravidanza e ai soggetti più sensibili.
Non sono testati sugli animali e vengono prodotti in Italia.

Oltre alle collezioni, Faby vanta una linea di 250 colori differenti più diversi trattamenti mirati a risolvere ogni problematica delle unghie.

Si possono acquistare nei centri estetici oppure online su http://www.fabyboutique.com/it/

(Post non sponsorizzato)

Miky

martedì 30 agosto 2016

Vintage shopping around the world



Viaggio spesso per lavoro e quando mi resta tempo a disposizione mi piace visitare i negozi vintage della città in cui mi trovo.
A volte rimango delusa, altre volte trovo delle cose bellissime a prezzi bassi.

Ho stilato una lista di negozi in cui sono stata personalmente, dove ho comprato e dove tornerò sicuramente se dovessi averne occasione.

Se vi doveste trovare in uno di questi luoghi ecco gli indirizzi giusti.

AMBURGO
Kleidermarkt, Max Brauer Allee, 174
Con rammarico, scopro che ha chiuso definitivamente. Al suo posto, in un'altra sede, ha aperto Pick and Weight.
In sostanza, compri un capo e lo paghi in base al peso. I prezzi variano dai 25 agli 85 euro al kilo.
Si trova dagli anni 60 in poi.
Non sempre tutto in ordine, bisogna fare molta attenzione a controllare gli indumenti.
Hanno sedi anche a Monaco e Berlino.
Sito web: kleidermarkt-vintage.de

ARCORE (provincia di Monza e Brianza)
Vintage 65, Via IV Novembre, 31
Gestito da Wanda e Giorgia, propone, tra gli altri, anche abiti grandi firme e pezzi artigianali.
I prezzi sono assolutamente onesti, non si va oltre i 100 euro per un abito vintage firmato.
Facebook: Vintage 65

HELSINKI
Ansa Second Hand, Agricolankatu, 5
Un negozietto piccolissimo, ma ricco di abiti e accessori perlopiù anni 60, tutti in perfetto stato, lavati e stirati e ad un prezzo accettabile.
L'unico problema è che quasi tutto è in taglia piccola.
Ma vi assicuro che qui mi sarei fatta tagliare la carta di credito!
Facebook: Ansa Second Hand

LISBONA
Naftalina Vintage Shop, Rua Sao Cristovao, 18
La proprietaria è Ilana, bravissima e con una grande passione per il vintage.
Abbigliamento e accessori anni 60 e 70 con prezzi molto più che onesti per essere un vintage selezionato: per un abito siamo intorno ai 28 euro.
Alcuni capi sono in vendita su Etsy.
Qui ho comprato diversi abiti, sempre perfetti.
Facebook: Naftalina Vintage Shop

LONDRA
What the butler wore, 108 Lower Marsh
Selezionatissimo vintage anni 60 e 70, non esattamente economico, ma nemmeno eccessivo (per essere a Londra...)
Per gli abiti siamo intorno alle 45 sterline.
Sito web: whatthebutlerwore.co.uk
Facebook: What the butler wore

MADRID
Se vi trovate qui non potete mancare di fare un giro in Calle Valverde.
È una vietta, in zona Chueca, con solo negozi vintage, seconda mano e retrò e tutti con prezzi irrisori. Ogni volta io ci divento matta.
In uno dei tanti negozi ho acquistato due gonne a ruota per 18 euro l'una e una maglia a 9 euro.

MILANO
Humana Vintage, via Cappellari, 3
Situato proprio dietro il Duomo, si può trovare qualcosa di tutte le epoche e anche grandi firme. Bisogna passarci spesso perché hanno arrivi tutte le settimane.
Essendo un negozio categoria "charity shop" i capi e gli accessori provengono da donazioni. Il ricavato viene devoluto in beneficenza.
Spessissimo hanno sconti anche del 50% su tutta la merce. I prezzi sono medio-bassi.
Controllate bene i capi prima di acquistare.
Hanno una sede anche a Roma.
Sito web: humanavintage.it   Facebook: Humana Vintage

Il vintage che vale, fiera di Senigallia, lungo la Darsena, il sabato.
Più accessori che abbigliamento, ma molto selezionato e di tutte le epoche.
Prezzi: per una borsa siamo intorno ai 30 euro.
Facebook: Il vintage che vale

ROMA
La soffitta, via della Paglia, 9
In zona Trastevere, l'ho scoperto una sera, per caso.
Categoria charity shop, è gestito dai volontari della comunità di Sant'Egidio ed è aperto solo la sera dal giovedì al sabato e la domenica mattina (controllare gli orari sul loro sito).
Compro spesso qui, ma il colpo più grosso sono state un paio di scarpe in raso e strass di Yves Saint Laurent a 70 euro!
Hanno anche una sede più grande in via del Porto Fluviale, 2, aperta il sabato e la domenica pomeriggio.
Sito web: santegidio.org

Via del Governo Vecchio
Una via stretta dietro a piazza Navona, dove ogni porta è un negozio vintage.
Ce ne sono di tutti i tipi: da quello più disordinato dove trovi di tutto a quello con il vintage selezionatissimo a prezzi da boutique.
Ma vale sempre la pena darci un'occhiata.

STAMFORD, contea di Lincolnshire, Gran Bretagna
High Street
Via centrale, dove i charity shops si mischiano alle grandi catene di abbigliamento.
A parte la bellezza di questa cittadina, dove il tempo sembra si sia fermato, è facile riuscire ad acquistare un abito anni 60 per la modica cifra di 8 sterline.

Questo post non è sponsorizzato ed è in continuo aggiornamento.

Miky




venerdì 26 agosto 2016

Le settimane della moda S/S 2017



Mancano due settimane alla partenza di quello che le fashion addicts ritengo uno degli eventi più importanti dell'anno: le settimane della moda.
Le scene più importanti sono New York, Londra, Milano e Parigi.

Dagli abiti presentati in passerella dai vari stilisti, verranno determinati i trend della prossima estate.
La maggior parte degli show si possono seguire in streaming in diretta.
In ogni caso, già il giorno dopo, si possono vedere foto e video sui diversi siti delle maggiori riviste di moda, Vogue in testa.

Per sapere chi sfila, dove e quando ecco tutti i siti di riferimento da cui scaricare i calendari.



Miky